Meteo

Click for Pointe-a-Pitre, guadalupa Forecast
  • A Pointe-a-Pitre sono le:
  • del giorno:
line

Sei in: I paesi tropicali --> Guadalupa --> Come andare
line

Guadalupa

Come andare

Voli
Guadalupa si raggiunge facilmente con i voli Air France che partono da Parigi. Attenzione al cambio di aeroporto: i voli Italia-Parigi arrivano solitamente all'aeroporto Charles De Gaulle-Roissy, mentre quelli per le destinazioni caraibiche partono da Parigi Orly.
Le isole minori si raggiungono in aereo oppure con regolari traghetti, scelta conveniente soprattutto per andare a Les Saintes, le più vicine.

Passaporto e visti
Non c'è bisogno di passaporto, l'ingresso a Guadalupa è consentito ai cittadini europei con la sola carta d'identità e non si pagano tasse all'entrata né all'uscita. Un passaporto valido è richiesto invece a chi proviene da paesi fuori dall'Unione.

Rischio sanitario ed altri pericoli
Le condizioni igienico sanitarie a Guadalupa sono buone e di conseguenza il rischio di contrarre malattie tropicali è basso. Il pericolo più serio è rappresentato dalla dengue, una patologia virale trasmessa dalle zanzare che da qualche anno a questa parte fa registrare un numero sempre crescente di casi, nelle Antille francesi così come in tutta l'area caraibica. L'uso di zanzariere e repellenti è pertanto obbligatorio e in particolare durante la stagione umida. Nel resto dell'anno il rischio è minore, soprattutto nelle zone ventilate e rinfrescate dagli alisei, ma le misure di protezione sono comunque opportune.
Bagnarsi nei fiumi e negli stagni, soprattutto se prossimi alle abitazioni, è un fattore di rischio di schistosomiasi (o bilharziosi).
A Guadalupa non vivono specie animali velenose. Gli ultimi serpenti, come il fer de lance presente invece in tutto il Caribe, sono stati sterminati dalle manguste importate sull'isola che si sono moltiplicate a dismisura, tant'è che non è raro vederle. Infine, non cercate ombra sotto grossi alberi i cui tronchi sono segnati con la vernice rossa: sono i manzanigli (o mancinelle), una specie che produce una resina particolarmente urticante.
La microcriminalità è mediamente diffusa e il buon senso e le normali precauzioni dovrebbero essere adottate qui come ovunque.

Moneta
La moneta corrente è l'euro, le carte di credito sono comunemente accettate e il contante può essere prelevato presso gli sportelli bancomat.

Comunicazioni
Le reti GSM garantiscono una buona copertura del segnale, tranne che in alcune limitate zone interne di Basse Terre, con qualsiasi tipo di telefono cellulare dual band. Non è presente una rete UMTS. La quasi totalità degli alberghi mette a disposizione degli ospiti collegamenti internet veloci; inoltre, gli internet café sono diffusi in tutti i centri turistici.

Elettricità
La corrente elettrica é a 230V/50Hz e sono usate le stesse prese utilizzate in Francia. Con queste prese spesso è possibile utilizzare le spine piatte a due pin ma non è possibile utilizzare quelle a 3 pin oppure le Schuko. Meglio prevedere un adattatore.

Lingua
Si parlano il francese e il creolo; nelle strutture turistiche è diffuso anche l'inglese.

Per tutte le ultime informazioni consultate il sito Viaggiare Sicuri a cura del Ministero degli Esteri.

Viaggio indipendente
Guadalupa è una destinazione sicura, potete perciò organizzarvi anche da soli. Scegliete l'itinerario in base delle vostre attitudini e al tempo a disposizione, valutando eventuali soste anche nelle altre isole dell'arcipelago. Ad esempio, aggiungere Marie Galante potrebbe essere una buona scelta per chi cerca belle spiagge poco affollate e un ambiente tranquillo; anche a Les Saintes, soprattutto fuori dai fine settimana, troverete numerosi motivi di interesse.

Il mezzo migliore per andarsene in giro (quasi 600 kmq Grande Terre e circa 850 kmq Basse Terre) è un'auto o una moto a noleggio; la guida è a destra, le strade sono in buone condizioni ed è valida la patente italiana. In alternativa ci si muove facilmente anche con i trasporti pubblici, che viaggiano sulle isole dall'alba al tramonto; non esistono fermate, si sale facendo segno al conducente e anche il percorso abituale può deviare leggermente, ma l'ambiente è uno spaccato di colore locale che non mancherete di apprezzare, soprattutto se parlate francese.

Le strutture ricettive sono molte e la scelta tra le varie tipologie di alloggio è ampia: villaggi turistici, hotel di gran classe, alberghi di media categoria, ma anche appartamenti, B&B e tutte quelle sistemazioni indipendenti e più a buon mercato, che rientrano nella cosiddetta petite hôtellerie, tanto diffusa nei paesi francesi d'oltremare.
Un buon indirizzo per fermarsi qualche giorno a Basse Terre nella bella zona di Deshaies è Habitation Grand Anse ; si tratta di un residence con una trentina di bungalow, sparsi in un rigoglioso giardino tropicale. La struttura dispone di un bar-ristorante e una piscina; gli appartamenti sono dotati di cucina attrezzata e di uno spazio esterno. La spiaggia più vicina, Grand Anse, si trova a 300 metri circa ed è una delle spiagge di sabbia dorata più belle di Guadalupa, lunga, ombreggiata e naturale, frequentata nel weekend anche dalla gente locale.
Relax e pace garantiti al Bleu des Iles , una manciata di bungalow di legno bianco abbarbicati sulla collina che domina la baia di Deshaies. Indimenticabile il tramonto dietro l'isola di Montserrat. A Grande Terre, all'interno di una antica piantagione, La Plantation Resort propone camere spaziose e tutti i servizi di un quattro stelle, compresi spa e campo da golf.
Se invece passate per Marie Galante andate decisi al Grand Palm, ovvero a casa di Regis e sua moglie, una coppia di francesi trapiantati alle Antille da lungo tempo. Non ve ne pentirete: la struttura è piacevolissima e comprende, oltre alla casa dei proprietari, alcune stanze in un edificio a due piani e un piccolo bungalow indipendente, arredato con straordinario gusto e con un'ampia veranda esterna. Recentemente Regis ha costruito una piccola piscina, a fianco alle due piccole jacuzzi che facevano parte della struttura già molti anni fa.

A Guadalupa si gustano ottimi piatti creoli, cucinati con sapienza e arricchiti dalle spezie che ne esaltano profumi e sapori. Le accras (frittelle di merluzzo servite come antipasto insieme al ti-punch), il mateté di granchio, i gamberi di acqua dolce (chiamati ouassous), impossibile citare tutte le specialità di questa cucina, che risente dell'influenza francese ma riflette le tradizioni di quel miscuglio di culture e di etnie che hanno dato vita ai Caraibi.
I palati più esigenti rimarranno stupiti dopo un pasto servito in un buon ristorante; aspettatevi però un conto all'altezza del servizio. Sono invece più a buon mercato i tanti piccoli locali dove è possibile consumare uno spuntino o il piatto caldo del giorno, quasi sempre disponibile anche per asporto. Infine non dimenticate la bevanda delle isole, l'ottimo rum agricole; dopo averlo bevuto sul posto non si può fare a meno di metterne una bottiglia in valigia.

continua a leggere: Il Paese - per conoscere meglio la tua destinazione

     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.



line line line
  • Paesi

line